Il 1° settembre è il primo giorno di primavera. Almeno da questa parte del mondo

Il 1° settembre è il primo giorno di primavera. Almeno da questa parte del mondo

Fermi tutti. Il 1° settembre è il primo giorno di primavera. Fa strano leggerlo, vero? Soprattutto a chi si trova in Italia. La verità è che fa un po’ strano anche a noi, che siamo in Australia. E forse non ci abitueremo mai all’idea che a settembre cominci la primavera e che il 1° dicembre è il giorno che annuncia l’inizio dell’estate.

Primo giorno primavera 2017

Possiamo essere pure dall’altra parte del mondo, ma per noi italiani la primavera inizia il 21 marzo. Punto, fine. Un po’ come l’aperitivo. Si fa prima di cena e possibilmente tutti i giorni. Poi il sabato e la domenica, si può bere anche prima di pranzo.

Siamo qua e così funziona: il 1° settembre inizia la primavera; il 1° dicembre l’estate; il 1° marzo l’autunno e il 1° giugno l’inverno. Così è dall’altra parte del mondo. E visto che l’Australia è grande quanto l’Europa o gli Stati Uniti, il clima non ha niente a che vedere con il cambio delle stagioni.

Primo giorno di primavera

Forse il Victoria, la Tasmania e l’Australian Capital Territory sono gli unici stati dove le stagioni ahimè sono simili a quelle italiane. Tutto sommato a Melbourne il clima è temperato e la minima si aggira intorno ai 5 gradi, ma durante il giorno quando si è fortunati si può arrivare anche ai 20 gradi, in pieno inverno. Non a caso Melbourne è la città delle “Four seasons in a day”. Anche a Sydney l’inverno si sente, ma niente di trascendentale, basterà un cappottino per i più freddolosi e una felpa per i più temerari. Tanto gli australiani girano in infradito tutto l’anno. Nota bene, se vuoi essere un vero “Aussie” devi dotarti di Havaianas nere, che tu sia uomo o donna poco importa. Poi se sei a Melbourne devi vestirti tutto di nero, se sei a Sydney devi passeggiare con una tavola da surf sotto braccio.

E poi ci sono luoghi che non conoscono inverno. Uno su tutti Darwin, dove le temperature massime possono raggiungere anche i 40 gradi, ma per ora non sembra il posto prediletto dagli italiani. Anche se c’è da dire che sul fronte lavoro e visto ci sono molte opportunità, visto che non si tratta di una meta gettonatissima. Poi abbiamo la nostra Brisbane, con il suo caldo tropicale che non molla. Attenzione però alla stagione delle piogge, che può andare da novembre a marzo. Ma nonostante ciò, Brisbane vanta più di 300 giorni di sole l’anno. Infine a Perth non c’è niente da dire, il clima è perfetto tutto l’anno. Forse anche troppo.

Ah. Anche se domani è il primo giorno di primavera, per Melbourne non vuol dire niente. Non farà caldo almeno fino a fine settembre. Enjoy!

Contattaci