Skilled Visa

Il Governo australiano mette a disposizione di chi vuole trasferirsi down under un programma di Skilled migration, una sorta di immigrazione qualificata, che presuppone sempre una buona conoscenza dell’inglese, determinate certificazioni ed un curriculum lavorativo. Ogni caso è a sé e per uno skilled visa Australia è sempre meglio consultare un migration agent.

In Australia, inoltre, esistono due liste di professioni: una è la MLTSSL, ovvero la  Combined  List of Eligible Skilled Occupations , in direzione di un visto permanente. Questa lista, che riguarda lo skilled visa Australia, comprende professioni specializzate come quella di medico, infermiere, dentista, architetto, ingegnere, chef, commercialista e maestra d’asilo.

L’altra lista è la STSOL che rientra nella Combined List of Eligible Skilled Occupations, come una Short-term Skilled Occupation la lista delle professioni che possono essere sponsorizzate dagli Stati o da un datore di lavoro. Questa lista comprende la maggior parte delle altre professioni: giornalisti, esperti di marketing e comunicazione, restaurant manager, insegnanti, istruttori di sport, traduttori, tecnici IT, videomaker, operatori sociali e molto altro ancora.

Visto permanente per l’Australia

È il Sacro Graal, il visto sognato da tutte le persone che decidono di cambiare vita e partire per l’Australia ma che solo 600 italiani all’anno riescono a ottenere. Sono tre i requisiti fondamentali per poter pianificare il proprio futuro in Australia:

  • buon livello d’inglese
  • qualifica (diploma o laurea)
  • esperienza di lavoro

In mancanza di una delle tre condizioni, è possibile frequentare un corso d’inglese, ottenere la certificazione IELTS, conseguire un diploma o una laurea direttamente in Australia, oltre ad acquisire l’esperienza di lavoro direttamente sul campo.

Trovare uno sponsor in Australia

Quella della sponsorhip è una delle strade più efficaci per costruirsi una carriera e un futuro in Australia. Nei casi più ricorrenti, un’azienda australiana offre un’occupazione a un lavoratore italiano perché ha trova in lui un valido dipendente che parla bene l’inglese, ha esperienza nel suo settore, un titolo di studio pertinente e svolge una determinata mansione o ruolo che nessun altro australiano potrebbe ricoprire. Molte sponsorizzazioni si registrano nel settore della ristorazione e delle costruzioni, proprio perché chef, pizzaioli, muratori e piastrellisti sono professioni molto richieste in Australia. Ma non sono le uniche. Obbligatorio l’esame IELTS con un media minima di 5 e un punteggio minimo di 4.5 in ogni categoria.

Recentemente il Dipartimento d’Immigrazione ha annunciato una serie di cambiamenti, per cui a partire da marzo 2018 il visto sponsor cambierà nome e modalità. In linea di massima, se la tua professione è presente nella Short-Term Skill Occupation List puoi puntare ad uno sponsor di due anni e poi altri due anni, ma al termine di questo percorso non puoi richiedere un visto permanente. Se il tuo lavoro, invece, è presente nella Medium and Long-Term Strategic Skills List puoi ottenere uno sponsor di quattro anni, al termine del quale puoi fare domanda per il visto permanente.

Contattaci

4 commenti su “Skilled Visa

  1. Quanto sarà difficile prendere questo….
    … MLTSSL..??

    • Difficile, ma non impossibile. Fondamentale è rientrare nella lista dei lavori richiesti. Ne parliamo sul nostro canale YouTube

      • ciao sono molto interessata a questo articolo, io sono una assistente anziani con 13 anni di esperienza di lavoro prima in una casa di riposo poi in un ospedale e inoltre a domicilio. Conosco abbastanza bene l’inglese l’unico neo è che ho 52 anni secondo lei potrei avere qualche chance
        ciao

      • Ciao Stefania, grazie per il tuo messaggio! Purtroppo, non so come aiutarti, perché superati i 45 anni è veramente difficile ottenere un visto per l’Australia…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

©Just Australia 2019