Visto per l’Australia

A differenza di altri paesi, per accedere in Australia, come turista, studente o lavoratore è obbligatorio richiedere un visto prima di partire. Ci sono numerose tipologie di visto, che possono variare a seconda di diversi fattori. Età, paese di origine, obiettivi e motivi del viaggio sono solo alcune discriminanti. È quindi necessario, se stai pianificando di venire in Australia, per qualsiasi motivo, informarti e cercare di capire qual è il visto più adatto a te, prima di comprare il biglietto aereo.

Visto per l’Australia: la procedura online

L’Australia è un paese all’avanguardia ed estremanente moderno, per questo il Governo vuole che tutti i visti siano richiesti online sul sito dell’immigrazione australiana, attraverso una procedura chiamata eVisa. In particolare dal 1° luglio 2016 è obbligatorio richiedere il proprio visto online, mentre prima di quella data era possibile anche presentare una domanda cartacea.

Il visto per l’Australia online è nato con l’idea di semplificare e velocizzare le domande, è stata studiata in modo che chiunque possa usarlo per il proprio visto, indipendentemente dal tipo.

Il procedimento comincia con la creazione di un IMMIAccount. Questo è un account che viene creato sul sito dell’immigrazione australiana www.border.gov.au. È sufficiente inserire le proprie informazioni personali, indirizzo email e dettagli del passaporto per creare un profilo. Dopodiché il sito dell’immigrazione offre uno strumento molto utile che aiuta a capire quale tipo di visto è più adatto alle tue esigenze: il Visa Finder.

Una volta trovato quello giusto per te, è tempo di iniziare il processo di richiesta passo dopo passo e infine pagare una tariffa che varia a seconda della tipologia del visto che stai richiedendo.

Il costo del visto per l’Australia

Puoi pagare il costo del visto online, tramite carta di credito o carta ricaricabile senza alcun problema. Il prezzo, come detto precedentemente, varia in base alla tipologia di visto che stai richiendo. Esistono generalmente tre sfere di prezzo: i visti gratuiti come il Tourist Visa (visto da turista) che non ha costo alcuno, i visti temporanei come possono essere lo Student Visa (visto da studente) e il Working and Holiday Visa (visto lavoro e vacanza) che costano rispettivamente $560 e $440 (inclusi delle spese di carta di credito). Ed infine i visti che possono portare ad una Permanent Residence (una residenza permanente) che costano diverse migliaia di dollari australiani.

visto per l'australia

Il visto turistico per l’Australia

Il visto turistico, chiamato anche eVisitor Visa (subclass 651), è un visto completamente gratuito che ha validità di un anno e ti permette di entrare e rimanere in Australia fino a 3 mesi alla volta. É una tipologia di visto creato al fine di permettere la visita turistica. Questo comporta il fatto che sia assolutamente vietato lavorare.

Tuttavia, è possibile studiare fino ad un massimo di 12 settimane, quindi può essere un’ottima scelta se vuoi rafforzare il proprio livello d’inglese e non hai interesse nel lavoro.

Il visto working holiday

Il Working Holiday Visa (subclass 417) è senza dubbio il visto australiano più conosciuto a livello internazionale. I requisiti necessari per la richiesta di questo tipo di visto sono: avere un’età compresa tra 18 e 31 anni ed essere in possesso del passaporto di un determinato paese (Belgio, Canada, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Hong Kong, Irlanda, Italia, Giappone, Repubblica di Corea, Malta, Olanda, Norvegia, Svezia, Taiwan e Regno Unito).

Da non confondere con il Work and Holiday (subclass 426), è più comunemente conosciuto con il nome di studio vacanza-lavoro. Ha un costo di 440 dollari australiani e permette di rimanere in Australia fino a 12 mesi. Essendo un visto vacanza-lavoro per l’Australia permette anche di lavorare full time. Tuttavia è però presente un limite massimo di 6 mesi di impiego per lo stesso datore di lavoro.

Un’altra fondamentale caratteristica di questo visto, che è anche la principale differenza con la subclass 426, è il fatto che può essere esteso per altri 12 mesi, a patto di aver completato un minimo 88 giorni di lavoro presso una fattoria australiana in determinate regioni del continente. È anche possibile studiare fino ad un massimo di 17 settimane. Per percorsi di studio più lunghi è necessario fare l’applicazione per uno Student Visa.

visto australia

Il visto per studenti

Lo Student Visa (subclass 500) è un visto per studenti dal costo di 550 dollari australiani, e può essere richiesto da cittadini di tutto il mondo.

Per poter richiedere lo Student Visa è necessario innanzitutto iscriversi ad un corso di studi. L’Australia offre moltissimi tipi di corsi e tanti livelli diversi (certificati, diplomi, lauree triennali, masters etc). A partire dai corsi d’inglese per migliorare la propria padronanza della lingua, fino a corsi professionali più specializzati di cucina, o magari di international Trade e Business.

Una volta scelta la scuola più adatta, si può procedere alla richiesta del visto. Lo student visa permette anche di lavorare part-time (per mantenersi durante gli studi) fino ad un massimo di 40 ore ogni 15 giorni. Noi di Just Australia, come agenzia educativa siamo specializzati nel seguirti durante tutto questo processo, dalla selezione del corso, alla richiesta del visto fino al supporto qui in Australia.

Il visto lavoro per l’Australia

Purtroppo non esiste un unico e semplice Visto di Lavoro per Australia, ma tante tipologie di visto diverse, a seconda di età, professione, anni di esperienza, qualifiche e altro. Per un visto lavorativo temporaneo bisogna rifarsi al Working Holiday Visa (lavoro full time, ma per 6 mesi massimo per lo stesso datore di lavoro). Poi c’è lo Sponsor visa: il datore di lavoro offre un contratto ad un dipendente che ha la caratteristiche richieste dal Dipartimento in termini di esperienza, inglese e qualifiche e per questo ottiene un visto di lavoro per 2 o 4 anni. Questo visto cambierà nome e tipologia a partire da marzo 2018. Infine esiste  il General Skilled Migration Scheme, un programma a punteggio per chi vuole emigrare in Australia. Bellissimo da dire, ma la verità è che è molto difficile rispondere ai requisiti richiesti.

Lo skilled visa per l’Australia

Lo skilled visa, anche conosciuto come skilled indipendent visa, è un visto permanente ed è per questo uno dei visti più ambiti e per questo anche uno dei più difficili da ottenere. Il più richiesto è il subclass 189, ma in realtà ci sono varie tipologie di skilled visa che variano a seconda dello stato in cui si chiedono e la presenza o meno di un datore di lavoro coinvolto nel progetto.

Il requisito numero uno è che la tua professione sia presente sulla lista Combined List of Eligible Skilled Occupations categorizzata come una Medium and Long-term Strategic Skill, quella che comprende le professioni più richieste d’Australia. Poi bisogna passare attraverso uno skills assessment, una sorta di riconoscimento delle proprie qualifiche e anni di esperienza. Bisogna inoltre raggiungere un buon livello d’inglese, se non ottimo. Si tratta di un visto a punti e di solito è necessario raggiungere un punteggio pari al 60, per poter richiedere finalmente il visto. I punti vengono assegnati in base ad età, esperienze di lavoro, qualifiche e altro.

In linea di massima è un visto adatto a chi ha: ottimo livello d’inglese, meno di 35 anni, almeno tre anni di esperienza di lavoro e un diploma o una laurea in una delle professioni elencate dalla SOL list, come ad esempio ingegnere, medico, chef, falegname…

visto per australia

Lo sponsor visa

Lo Sponsor Visa (subclass 457) è un visto temporaneo che permette ad uno lavoratore qualificato di vivere e lavorare in Australia per un determinato datore di lavoro approvato dal governo fino ad un massimo di 4 anni. Questo visto è in fase di transizione e a marzo 2018 cambierà nome e tipologia. A breve si saprà di più sull’argomento.

I requisiti per poter essere sponsorizzabile sono diversi: è necessario che la propria professione sia nominata nella Combined List of Eligible Skilled Occupations. Bisogna inoltre avere un livello di inglese pari a 5 IELTS ed avere il profilo e curriculum richiesto dalle normative vigenti.

Allo stesso modo il datore di lavoro deve poter dimostrare di non essere in grado di poter trovare un cittadino australiano in grado di ricoprire la stessa posizione. Solitamente la maggior parte delle sponsorizzazioni per cittadini italiani vengono rilasciate a lavoratori nel mondo della ristorazione o dell’edilizia, essendo questi campi in cui noi solitamente eccelliamo.

È un visto della durata massima di 4 anni (2 + 2 anni)Il costo di questo visto è superiore a quelli precedentemente nominati, e può variare. Inoltre è consigliabile farsi assistere da un Agente di Immigrazione registrato, in quanto la procedura è abbastanza complicata.

Il visto permanente per l’Australia

Il Permanent Residence è il Sacro Graal dei visti. Il tanto sognato visto permanente che si può ottenere attraverso diversi percorsi, alcuni dei quali sono:

  • dopo che uno Skilled visa viene approvato, allora si otterrà automaticamente la possibilità di lavorare full time come residente.
  • Dopo 4 anni di lavoro in una professione presente nella Medium Long Term Strategic Skill, sotto sponsor.
  • Allo stesso modo si può ottenere dopo un Partner Visa (subclass 820 and 801) ossia se il proprio partner ha la cittadinanza australiana.

Per capirne di più spesso è indispensabile fare una consulenza con un agente di immigrazione o con Just Australia nel caso in cui hai bisogno di informazioni generiche sulla vita in Australia, sullo student visa o semplicemente di un contatto con uno studio di migration agent preparati.

Inoltre è importante leggere con attenzione il sito ufficiale del Dipartimento, che è fatto molto bene e dove è possibile trovare una lista completa di tutti i visti per l’Australia esistenti: www.border.gov.au. Quella sopra proposta è una sorta di riassunto che mira a spiegare i visti più comunemente richiesti, ma naturalmente non vuole essere una guida completa, né un consiglio sul da farsi.

Contattaci

12 commenti su “Visto per l’Australia

  1. Ciao a tutti, sono Mario Vuksani, cittadino Albanese con permesso di soggiorno italiano. Il mio permesso di soggiorno italiano è per motivi familiari, perchè sono stato adottato da un’italiano e mia madre e mia sorella vivono e lavorano regolarmente in italia da 12 anni. Inoltre la mia ragazza è italiana.
    Abbiamo una coppia di cari amici che vivono a Brisbane in Australia , lui italiano e lei australiana.
    Il desiderio mio e della mia ragazza italiana è poterli andare a trovare per le vacanze natalizie, per circa 2 settimane, ovviamente loro ci faranno una lettera di invito e ci ospiteranno a casa loro. Ho controllato sul sito del governo Australiano la procedura per i cittadini albanesi e ho visto che è abbastanza complessa, ma sono in possesso di tutte le certificazioni e documenti che loro richiedono. Vorrei però il vostro aiuto per essere sicuro di seguire correttamente tutta la procedura.
    grazie in anticipo per la vostra disponibilità, cordiali saluti,

    • Ciao Mario, grazie per il tuo messaggio! Se vuoi possiamo metterti in contatto con i nostri agenti di immigrazione. Compila il contact form qui sotto, spiegando il tuo progetto, così ti diamo più informazioni!

  2. Ciao a tutti,
    Sono qui con UN whv. Ho UN diploma come ragioniere perito commerciale. Ho lavorato 9 anni in Italia come IT. Ora sto lavorando in una dairy factory. Ho UN Ielts overal 6 con qualche con due 5.5. mi hanno proposto UN eventuale sponsor e UN contrattare full time. Su quale visto mi potrei muovere? Grazie

    • Ciao Lorenzo, grazie per il tuo messaggio. Dove ti trovi in Australia? Se ti va scrivi una mail a italia@justaustralia.it, potremo avere più informazioni e prendere appuntamento per fare una chiacchierata insieme!

  3. Ciao a tutti! Mi hanno offerto un tirocinio non pagato in un laboratorio artistico. Non so veramente che visto scegliere. Perchè in fin dei conti non guadagnerò niente e avrò qualche giorno libero per viaggiare in giro. Potete consigliarmi qualcosa? Grazie

    • Ciao Ariane, se non hai ancora compiuto 31 anni potresti venire in Australia con il working holiday visa, oppure potrebbero esserci altre opzioni a seconda della tua professione, età e livello d’inglese. Compila il contact form qui sopra, così possiamo darti informazioni più dettagliate in merito al tirocinio che ti è stato proposto, grazie! A presto…

  4. Ciao, ho I richiesta per il mio working holiday 1mese fa e ma mia richiesta non è ancora stata processata,sapete darmi qualche consiglio a riguardo?
    Grazie
    Serena

    • Ciao Serena, hai ricevuto il working holiday? Se vuoi scrivici un’email a italia@justaustralia.it e cerchiamo di capire cosa è successo

      • Ciao.
        Io ho richiesto il working holidays visa questo sabato e già sono passati tre giorni e non ho ancora ricevuto nessuna a mail di conferma o di rifiuto.
        Cosa posso fare per sapere se la mia richiesta è in stato di accettazione o no?
        Grazie in anticipo

      • Ciao Vittorio,
        come stai? Hai ricevuto il Working Holiday visa? Se vuoi scrivici una mail a italia@justaustralia.it e cerchiamo di capire cosa è successo, a presto!

  5. POSSO FARE QUALSIASI LAVORO

    • Ciao Fabio, grazie per il tuo messaggio! Prima del lavoro, è necessario pensare al visto per l’Australia. Se hai meno di 31 anni puoi venire con il working holiday visa, altrimenti anche lo student visa è una buona opzione per imparare l’inglese e lavorare. Compila il contact form che trovi qui sotto e ti risponderemo al più presto! Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

©Just Australia 2017