In arrivo nuovi visti regionali: istruzioni per l’uso

Le opportunità per chi sogna un futuro in Australia oggi hanno un’unica destinazione: le aree regionali. Se da un lato, infatti, le grandi metropoli come Melbourne o Sydney – dove al momento vive l’87% dei migranti presenti in territorio australiano – vivono una situazione di sovrappopolamento che preoccupa non poco il Governo australiano, dall’altra le aree regionali down under stanno vivendo un periodo di grande crescita demografica, culturale e occupazionale.

Per cui, se pianificate un futuro in Australia, prendete in considerazione la possibilità di andare a vivere in un’area regionale, tenendo conto delle nuove opportunità offerte in materia di visti. Quali? Ve le spieghiamo noi.

I nuovi visti regionali approvati dal Governo australiano sono tre: due provvisori e uno permanente. Avranno priorità rispetto agli altri, quindi saranno approvati più velocemente.

Dal 1° luglio 2019 non sarà più possibile accedere al visto permanente immediato, come succede adesso con lo skilled visa 887. Si dovrà necessariamente passare da un visto temporaneo. A seguire, dopo aver trascorso almeno tre anni in zone regionali, si potrà fare domanda per il visto permanente. Ricordate: nei primi tre anni di permanenza in una zona regionale, non potrete richiedere altri visti permanenti, incluso il partner visa! Una strategia per far trascorrere a chi vuole trasferirsi in Australia almeno tre anni nelle zone meno popolate.

Ci si può spostare da un’area regionale all’altra? Assolutamente sì. Non sarà infatti obbligatorio rimanere nella zona scelta inizialmente.

Visti provvisori

Skilled Employer Sponsored Regional Visa (494)

  • Entrata in vigore: 16 novembre 2019.
  • Caratteristiche: visto regionale sponsorizzato dalle aziende che va a sostituire l’attuale 187.
  • Disponibilità: 14.000 l’anno.
  • Requisiti per il richiedente: tre anni di esperienza lavorativa post-qualifica e un inglese pari a 6 in ogni componente IELTS o test equivalente. È un visto molto simile al precedente in termini di accesso. Sarà tuttavia obbligatorio il riconoscimento (Skills Assessment) dei titoli e dell’esperienza professionale. Chi non ha una qualifica nel settore, quindi, non può richiedere questo visto.
  • Requisiti per lo sponsor: a quelli attualmente previsti, si va ad aggiungere il pagamento di una tassa sulla formazione professionale (il cosiddetto Skilling Australians Fund) che va dai 3.000 ai 5.000 dollari (in base al fatturato dell’azienda). Lo sponsor dovrà poi dimostrare la disponibilità del lavoro per i cinque anni a venire.

Skilled Work Regional Visa (491)

  • Entrata in vigore: 16 novembre 2019.
  • Caratteristiche: visto regionale in sostituzione dell’attuale visto a punti 489
  • Disponibilità: 9.000 visti l’anno.
  • Requisiti e funzionamento: come nel caso dell’attuale visto, è possibile essere nominati da uno stato o da un familiare di primo grado che abita in zone regionali. Saranno assegnati quindici punti per la nomination, dieci punti per qualifiche in campo scientifico o tecnologico e dieci punti per il partner con occupazione riconosciuta e sulla stessa lista. Saranno inoltre creati nuovi punteggi: cinque se il partner ha un inglese di livello 6 in ogni componente dell’IELTS e dieci per chi non ha un partner.

Visto permanente

Skilled Regional Visa (191)

  • Entrata in vigore: dal 2022 (i visti provvisori di cui abbiamo parlato sopra hanno una durata di almeno 3 anni).
  • Caratteristiche: visto permanente, da richiedere alla scadenza di uno dei due provvisori.
  • Requisiti: non esiste al momento un’età massima per richiederlo. Considerato che per richiedere quelli provvisori si devono avere al massimo 45 anni, questa opzione potrebbe consentire, tecnicamente, di fare richiesta entro il compimento dei 48 anni. Questo sarebbe un vantaggio non di poco conto rispetto agli attuali visti per le città, dove 45 anni è l’età massima per ottenere la residenza permanente.

Contattaci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

©Just Australia 2019