Lavori richiesti in Australia

Incredibile ma vero, in Australia ci sono delle professioni che non vuole fare nessuno. O almeno gli australiani non le vogliono fare o non sono preparati a farle, e per questo sono un’ottima opportunità per gli italiani che desiderano trovare lavoro in Australia. Per questo esiste una lista dei lavori richiesti in Australia, che si chiama Combined List of Eligible Skilled Occupations. Si tratta di un elenco di professioni ricercate, per cui si chiede esperienza dimostrabile, diploma o laurea (a seconda del lavoro) e un buon livello d’inglese. Ecco i lavori richiesti in Australia più interessanti per gli italiani presenti nella lista.

Professioni all’interno della Combined List of Eligible Skilled Occupations – Medium and Long-term Strategic Skills:

  • Chef
  • Meccanico
  • Medico
  • Infermiere
  • Ingegnere
  • Architetto
  • Veterinario
  • Saldatore
  • Fabbro
  • Muratore
  • Falegname
  • Piastrellista

Naturalmente non è come semplice come sembra, non basta essere piastrellista o medico per poter trasferirsi per sempre in Australia. In tutti i casi ci vuole un livello alto o molto alto ed è necessario passare attraverso il riconoscimento della professione, che spesso richiede un’integrazione di esami universitari oppure di un corso in Australia. Per semplificare il tutto, esistono anche lavori molto richiesti, che possono essere svolti da working holiday, studenti (alcuni con la prospettiva di una sponsorizzazione e che sono presenti nella Combined List Of Eligible Skilled Occupation, l’elenco delle professioni che possono essere sponsorizzate in Australia) in cui si trova posto facilmente, proprio perché la professionalità italiana è molto apprezzata in Australia.

Professioni presenti nella Combined List of Eligible Skilled Occupations

  • Restaurant Manager
  • Hotel Manager
  • Insegnante

Lavori non presenti in nessuna lista, adatti a visti temporanei

  • Cameriere
  • Runner
  • Aiuto Cucina
  • Chef (vedi MLTSSL List)

Le opportunità di lavori in Australia sono veramente tante, ma tutto riconduce sempre al visto. Riassumendo: chi ha visti temporanei può ambire a lavori nella ristorazione o nelle costruzioni; chi ha un buon livello d’inglese e tutte le carte in regola per essere sponsorizzato oppure richiedere uno skilled visa può informarsi con un migration agent per capire se effettivamente i requisiti ci sono e quali sono i prossimi step. In ogni caso, per candidarsi a uno dei lavori richiesti in Australia è fondamentale iniziare la ricerca direttamente sul posto, piuttosto che inviare curriculum dall’Italia che purtroppo può risultare utile per capire le richieste del mercato, ma non molto interessante dal punto di vista delle opportunità.

Contattaci

©Just Australia 2019