Contratti di lavoro in Australia

I contratti di lavoro in Australia più comuni sono generalmente tre: il contratto casual, il contratto part time e il contratto full time, a seconda delle ore di lavoro per cui sei assunto, della posizione e del ruolo che ricopri nell’azienda.

Il contratto di lavoro casual

Il contratto casual è sicuramente quello con cui ti scontrerai non appena comincerai a lavorare in Australia. È la tipologia più libera, nel senso che non ci sono legami stretti con il datore di lavoro, la paga è su base oraria e non esiste un minimo di ore in cui dovrai lavorare.

È un’ottima soluzione per studenti, sia internazionali che non, poiché lascia molta libertà durante il periodo degli esami: basta mettersi d’accordo con il datore di lavoro per avere una riduzione delle ore così da avere il tempo necessario per prepararsi e studiare.

Altro lato positivo, solitamente la paga oraria minima sindacale è più alta rispetto a quella degli altri tipi di contratto, per via del fatto che non maturerai malattie pagate o ferie pagate lavorando con contratto casual.

Nonostante questa mancanza, il lavoratore è tutelato dal National Employment Standards Scheme che garantisce diritti quali la pausa, un maggiore riposo in caso di lavoro straordinario e un minimo numero di ore per turno.

Il contratto di lavoro part time

Il contratto part time, un po’ come quello italiano, è un tipo di contratto che permette di lavorare circa 20 ore a settimana e comunque meno di 38 ore. Altrimenti sarebbe a tutti gli effetti un contratto full time. Solitamente le ore sono concordate tra te e il tuo datore di lavoro e la paga è “pro rata”, il che significa: dipende dal numero delle ore e non è un fisso.

Lato positivo di questo tipo di contratto è il fatto che avrai tutti i diritti di un contratto full time ossia ferie e malattie pagate.

Il contratto di lavoro full time

Infine, il contratto full time è una tipologia di contratto a tempo indeterminato, dove lavorerai una media di 38 ore fisse a settimana. Anche per questo tipo di contratto, le ore sono sempre decise insieme al datore di lavoro.

Come per il contratto part time avrai diritto a malattie e ferie pagate. Queste vengono maturate secondo lo schema attuale del National Employment Standards Scheme. In media, maturerai circa 4 settimane di ferie pagate per ogni anno di lavoro.

Nel caso di assunzione part time o full time tutti i dettagli relativi alla paga oraria, numero di ore da lavorare, malattie e ferie saranno specificati all’interno del contratto che dovrai firmare per accettare il lavoro.

Non accettare un lavoro senza contratto!

Potrebbe succedere che alcune aziende ti propongano di lavorare senza contratto. Questa pratica, come in Italia, è illegale. Potrebbe sembrare conveniente ricevere un salario in contanti fuori dalle regolamentazioni, soprattutto se non sai ancora quanto tempo resterai in Australia, ma non è una buona idea, per tanti motivi.

Lavorare senza contratto significa rinunciare a molti benefici come il rimborso delle tasse versate, le malattie e ferie come spiegato prima e la superannation (che sarebbero i contributi pensionistici). Dall’altra parte il datore di lavoro sta compiendo un reato.

Tutte le ingiustizie possono essere denunciate ad un ente governativo che si chiama Fairwork Australia e che si occupa di analizzare i casi di sfruttamento e aiutare i lavoratori a recuperare i soldi persi e a multare il datore di lavoro, se si verificano irregolarità.

Contattaci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

©Just Australia 2019